Poesia

21 Novembre 2021

Sia la poesia il frutto

delle sofferenze e del bello

che la vita ci dà

e, non come di solito,

opera di quell’altro io

che ci abita che,

piuttosto che uscire

allo scoperto e

prendere il comando

il tutto dissociando

come succede ai

più coraggiosi,

emette sommessi

lamenti udibili a stento

da chi ugual sorte si porta

e l’unica insurrezione

la attua quando,

distratti inutilmente

indaffarati o illusoriamente

appagati , ci  sorprende

e sferra un colpo di rinuncia

per entrambi mortale.

22/23 ottobre 2021

Ciro Gallo