Ciò che ci univa

22 Giugno 2022

In quello stesso mare

in  questa estate mi porti

per recuperare il perduto

 

Tristissimo

oggi io sono

un profuso pianto

di cuore mi squassa

gli occhi lascio

asciutti per ad

altri non mostrare

la mia delusione,

per nasconderla,

persino a me,

la mia immagine

evito,

futile artificio,

ogni cosa il

mio corpo conosce

,

una fotografia guardo

degli anni ’80

in cui complicità

d’amore ci univa

in una unica

somiglianza

in quel mare

d’inverno dietro noi

mi sembra ora rimasto

ciò che ci legava

tristissimo oggi

io sono

ed un pianto di

cuore mi squassa

che solo io sento

8 gennaio 2022

Ciro Gallo